Quando è nata la pizza? La vera storia

Aggiornamento: set 1

La pizza è senza ombra di dubbio il piatto più conosciuto e apprezzato della cucina italiana. Nonostante questa notorietà, la sua storia è articolata e risulta difficile stabilirne le origini.


Tutto nasce da un’idea semplice: un disco di pasta ottenuto con farina, acqua e lievito, sopra il quale possono essere posti diversi ingredienti.



Se la immaginiamo così, la storia della pizza può essere già datata al 3.000 a.C. quando, secondo alcuni ritrovamenti in Sardegna, era già conosciuto l’utilizzo del lievito.


Anche in Grecia, Persia ed Egitto venivano preparate focacce molto simili. I Romani più di altri, iniziarono a utilizzare farine ottenute da vari cereali per cuocere dischi di pasta nel focolare domestico.


L’origine della pizza, tuttavia, potrebbe essere collocata a cavallo fra il ‘500 e il ‘600 proprio nel Regno di Napoli. Si tratta della cosiddetta pizza Mastunicola: il condimento di questa prevedeva l’utilizzo di lardo, cigoli, formaggio di pecora, pepe e basilico.


Nel 1889 poi, il cuoco napoletano Raffaele Esposito “creò” la pizza Margherita in onore della Regina Margherita di Savoia.


Una preparazione semplice, che voleva celebrare il nuovo tricolore italiano: il basilico per il verde, la mozzarella per il bianco e il pomodoro per il rosso.


Pare tuttavia che quella preparazione non fosse nuova. Con una strategia politica studiata a tavolino, si decise che la pizza i cui colori richiamavano la bandiera del Regno d’Italia, dovesse chiamarsi come la sua Regina.


Questo accadde perché le vicende politiche di Napoli ai quei tempi avevano creato un clima poco sostenibile per la famiglia Savoia, che dopo l’Unità d’Italia si era trovata a governare in un territorio ancora fortemente legato alla famiglia dei Borbone, regnanti su quelle terre per un lunghissimo periodo.


Per acquisire il consenso popolare, la Regina Margherita di Savoia convocò il pizzaiolo Raffaele Esposito.


Il resto è storia.


Il fenomeno della pizza, nonostante il grande successo, inizialmente restò circoscritto all’Italia. Fu poi con le prime emigrazioni, avvenute nel secondo dopoguerra, che la pizza iniziò a diffondersi anche all’estero.



23 visualizzazioni0 commenti